Ryanair ha rivoluzionato il concetto di volare sui nostri cieli, modificando profondamente le regole del volo, i prezzi, le possibilità di muoversi e mettendo in forte difficoltà le compagnie aeree tradizionali.

Ryanair, la compagnia low cost irlandese, trasporterà tra il 2018 e il 2019 più di 131 milioni di passeggeri con circa 2000 voli al giorno che collegano 33 nazioni in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. Ma quando è nata Ryanair e come è diventata leader indiscussa del competitivo e difficile mercato dell’aviazione civile in Europa?

Ryanair la regina dei voli low cost

La nascita Il boom dei voli Ryanair in Europa Hub e Destinazioni | La Flotta

Come prenotare un volo e le regole di Ryanair | Le recenti cancellazioni Ryanair in Italia

Voli Ryanair per New York ?Ryanair App | Le offerte RyanairOfferte per il tuo hotel

Lo sciopero dei piloti Ryanair | Il contratto di lavoro dei piloti Ryanair in Italia 

L’antitrust blocca la nuova policy sui bagagli

 

La nascita

Informazioni utili:

Websitehttps://www.ryanair.com/it

Call center: 895 589 5509

Ryanair nasce in Irlanda, a Dublino, nel 1985 dall’idea di Tony Ryan, un anonimo imprenditore che stava facendo fortuna noleggiando aerei alle compagnie di bandiera. Sono anni difficili in Irlanda, la crisi economica colpisce il paese nel profondo e volare è un lusso per pochissimi. L’Irlanda non è, tra l’altro, un paese molto popolato. Il primo volo della compagnia, costituita con un capitale sociale di 1 milione di sterline e 25 dipendenti, decolla da Waterford nel sud d’Irlanda all’aeroporto londinese di Londra Gatwick. Otto mesi dopo, con un aereo BAE748 da 48 posti, Ryanair inaugura il primo volo “low cost” tra Dublino e Londra, iniziando a fare concorrenza a British Airways e Aer Lingus con un prezzo di £ 99 andata e ritorno. Ma i risultati non arrivano. I conti della compagnia diventano sempre più in rosso anche se i passeggeri aumentano.

L’arrivo di Micheal O’Leary

È in questo momento che entra in gioco, Michael O’Leary, attuale amministratore delegato di Ryanair. Entrato nella compagnia lavorando praticamente gratis, il numero 1 di Ryanair, cerca prima di rinegoziare tutti i contratti con i dipendenti e i fornitori sino al 25 % e poi, dopo un viaggio negli States e dopo aver visto il modello della low cost statunitense Southwest, decide di cambiare radicalmente la filosofia di Ryanair, portandola al modello americano. Biglietti a prezzi bassissimi, o a volte gratis, pagamento del bagaglio da stiva e del posto a sedere, vendita di cibo, bevande e gadgets vari a bordo degli aerei, scelta di operare in aeroporti piccoli o lontani dal centro ed equipaggi che, la sera, rientrano a casa senza pernottamenti in hotel.

Il boom dei voli Ryanair in Europa

La formula adottata da O’Leary ha un successo strepitoso e nel 1991 Ryanair, sposta la propria operatività sull’aeroporto di Londra Stansted. Dal 1992 i passeggeri salgono repentinamente, passando da 600.000 nel 1991 a quasi 1 milione. Vengono comprati i primi Boeing 737/200 e nel 1995, con quasi 2 milioni di passeggeri, la compagnia low cost sorpassa British Airways e Aer Lingus sulla tratta Dublino – Londra. Dopo il primo volo low cost in UK da Londra Stansted a Glasgow Prestwick e grazie alle nuove regole comunitare dell’Unione Europea, la compagnia può iniziare ad affacciarsi a qualsiasi mercato fuori dall’ Irlanda e dalla Gran Bretagna.

Vengono inaugurate nuove tratte per Parigi, Bruxelles, Stoccolma ed Oslo. Nel 1998 Ryanair si impegna per un ordine record di 48 Boeing 737/800 che permetterà alla low cost di aprire 80 nuove rotte in Europa: l’Italia e la Spagna entrano prepotentemente nel network della compagnia, con sempre più offerte di destinazioni con prezzi a partire da 5 Euro a/r! Oggi, alle soglie del 2018, la compagnia dispone di 430 aerei che volano più di 200 destinazioni in 33 paesi. I dipendenti della compagnia hanno superato le 14.000 unità e si stima che nel 2024 i passeggeri trasportati saranno circa 200 milioni, contro i 131 del 2017.

Cerca qui il tuo volo Ryanair

Hub e Destinazioni

I primi 10 hub di Ryanair

e numero di destinazioni servite:

  1. London Stansted 184
  2. Dublino 131
  3. Milano Orio al Serio 124
  4. Bruxelles Charleroi 116
  5. Barcellona Girona 112
  6. Frankfurt Hahn 103
  7. Düsseldorf Weeze 97
  8. Alicante 89
  9. Madrid 86
  10. Pisa 86

Gli Hub

Il quartier generale della compagnia si trova a Swords, vicino Dublino in Irlanda. Il principale hub della compagnia è l’aeroporto di Londra Stansted in Gran Bretagna: qui la compagnia opera giornalmente voli low cost per più di 180 destinazioni in tutta Europa, Nord Africa e Medio Oriente. Al secondo posto troviamo, per numero di destinazioni, l’aeroporto di Dublino con circa 130 destinazioni. Il terzo hub della compagnia, ma ne parleremo meglio più in basso, è l’aeroporto di Milano Orio al Serio vicino a Bergamo. Qui le destinazioni servite sono più di 120. Negli ultimi anni Ryanair è riuscita a penetrare, ottenendo parecchi voli, anche in aeroporti importanti delle principali capitali e città europee: oggi è possibile volare da Roma Fiumicino , Monaco di Baviera, Amsterdam Schiphol, Francoforte Internazional, Madrid, Barcellona El Prat e Lisbona.

Le destinazioni

Austria: Linz – Salisburgo – Innsbruck – Graz – Vienna

Belgio: Bruxelles Zavantem – Bruxelles Charleroi

Bosnia Herzegovina: Bnja Luka

Bulgaria: Burgas – Plovdiv – Sofia – Varna

Cipro: Paphos – Larnaca

Croazia: Dubrovnik – Fiume – Pola – Split – Zara

Danimarca: Aalborg – Aarhus – Billund – Copenaghen

Estonia: Tallinn

Finlandia: Tampere – Lappeenranta

Francia: Bergerac – Bèziers – Biarritz – Bordeaux – Brest – Brive la Gaillarde – Carcassone – Clermont Ferrand – Dinard – Dole – Figari – Grenoble – La Rochelle – Lille – Limoges – Lorient – Lourdes – Lione – Marsiglia – Montpellier – Nantes – Nizza – Nimes – Parigi Beauvais – Parigi Vatry – Perpignano – Poitiers – Rodez – Strasburgo – Tolosa – Tours Valle della Loira

Germania: Amburgo – Berlino Schönefeld – Berlino Tegel – Brema – Colonia – Dortmund – Dresda – Düsseldorf Weeze – Düsseldorf International – Erfurt – Francoforte International – Francoforte Hahn – Karlsruhe Baden Baden – Lipsia – Memmingen – Monaco di Baviera – Norimberga – Paderborn – Rostock – Stoccarda

Grecia: Atene – Cefalonia – Creta Chania – Creta Heraklion – Corfù – Kos – Mykonos – Rodi – Salonicco – Santorini – Zante

Irlanda: Cork – Dublino – Kerry – Knock – Shannon

Israele: Eilat – Tel Aviv – Ovda

Italia: Alghero – Ancona – Bari – Bologna – Brindisi – Cagliari – Catania – Comiso – Crotone – Cuneo – Genova – Lamezia Terme – Milano Malpensa – Milano Orio al Serio – Napoli – Palermo – Parma – Perugia – Pescara – Pisa – Rimini – Roma Ciampino – Roma Fiumicino – Trapani – Trieste – Torino – Venezia Marco Polo – Venezia Treviso – Verona

Giordania: Amman – Aqaba

Lettonia: Riga

Lituania: Kaunas – Palanga – Vilnius

Lussemburgo: Lussemburgo

Malta: Malta

Marocco: Agadir – Casablanca – Essaouira – Fez – Marrakesh – Nador – Ouarzazate – Oujda – Rabat – Tangeri – Tétouan

Montenegro: Podgorica

Norvegia: Haugesund – Oslo Gardermoen – Oslo Torp

Paesi Bassi: Amsterdam – Eindhoven – Maastricht

Polonia: Breslavia – Bydgoszcz – Cracovia – Gdansk – Danzica – Katowice – Lodz – Lublino – Olsztyn – Poznan – Rzeszòw – Stettino – Varsavia Chopin – Varsavia Modlin

Portogallo: Faro – Lisbona – Ponte Delgada – Porto – Terceira

Regno Unito: Aberdeen – Belfast – Birmingham – Bournemouth – Bristol – Cardiff – Derry – East Midlands – Edimburgo – Glasgow International – Glasgow Prestwick – Leeds Bradford – Liverpool – Londra Gatwick – Londra Luton – Londra Stansted – Manchester – Newquay Cornovaglia – Newcastle

Repubblica Ceca: Brno – Ostrava – Pardubice – Praga

Romania: Bucarest – Cluj – Craiova – Oradea – Timisoara

Russia: Mosca Sheremetyevo – San Pietroburgo (solo per Malta e operato da Air Malta)

Serbia: Nis

Slovacchia: Bratislava – Kosice

Spagna: Alicante – Almeria – Barcellona El Prat – Bilbao – Castellòn (Valencia) – Fuerteventura – Girona – Gran Canaria – Ibiza – Jerez de la Frontera – Lanzarote – Madrid – Malaga – Minorca – Murcia – Palma di Maiorca – Reus – Santander – Santiago de Compostela – Saragozza – Siviglia  – Tenerife Nord – Tenerife Sud – Valencia – Valladolid – Vigo – Vitoria

Svezia: Göteborg – Malmo – Stoccolma Skavsta – Stoccolma Vasteras – Växjö

Svizzera: Basilea – Ginevra – Zurigo

Tunisia: Tunisi

Turchia: Bodrum – Dalaman

Ucraina: Kiev Boryspil – Lviv

Ungheria: Budapest

Cerca qui il tuo volo Ryanair

La flotta

Curiosità:

Il volo più lungo del network

di Ryanair è la tratta

da Stoccolma Skavsta a Tenerife Sud.

Durata del volo 6 ore e 5 minuti!

La flotta di Ryanair è composta esclusivamente da aerei Boeing 737/800 configurati in classe unica con 189 posti a sedere. La compagnia ha, al momento, 300 aerei in attività. Un contratto record di altri 283 aeromobili è stato recentemente stipulato con la Boeing, nel quale sono inclusi 100 Boeing 737 MAX 200: valore dell’operazione 2 miliardi di Euro. Il mantenimento dello stesso tipo di aeromobile è una regola imprescindibile delle compagnie low cost: si traduce in costi minori per il training di piloti, assistenti di volo e meccanici. Anche altri grandi low cost sul mercato, hanno flotte interamente costitutite da un solo modello di aeromobile, Easyjet e Wizzair, ad esempio, volano entrambe con l’Airbus A320.

Come prenotare un volo e le regole di Ryanair

I voli di Ryanair si possono prenotare su ryanair.com o tramite la nostra pagina di ricerca voli. Come nella più classica delle regole dei voli low lost, per trovare tariffe bassissime è preferibile prenotare con 2/3 mesi di anticipo. Se avete la possibilità di volare durante la settimana, sopratutto il Martedì ed il Mercoledì, allora le possibilità di trovare voli a € 7,99 a/r saranno ancora più alte: sono questi infatti i giorni dove vengono concentrate le migliori offerte ma, come detto, prenotando in largo anticipo potrete trovare voli super low cost durante tutta la settimana.

Le nuove regole per i bagagli

Come annunciato da Ryanair a inizio 2018, sono state introdotte nuove regole per l’imbarco dei bagagli. Il peso del bagaglio da stiva è passato da 15 kg a 20 kg (misure massime 81x119x119) ed il prezzo da € 35 a € 25 se acquistato al momento della prenotazione: se aggiunto successivamente il costa è di € 40. Se viaggiate in compagnia e volete sedervi vicino al vostro compagno di viaggio vi consigliamo di scegliere al momento della prenotazione i posti che preferite con un prezzi a partire da € 2 per persona. Potrete scegliere il posto anche al momento del check-in online pagando però una tariffa superiore, da € 8 circa per persona. In caso contrario vi verranno assegnati dei posti in modo casuale e potrete non essere seduti vicini al vostro compagno di viaggio.

Altre importante novità riguarderà i 2 bagagli a mano. Da qualche anno Ryanair permette di portare, oltre al bagaglio a mano classico con misure 55x40x20 e del peso massimo di 10 kg, anche uno più piccolo di dimensioni massime 40x20x25.

Nuova politica Ryanair sul trasporto del bagaglio a mano a partire dal 01 Novembre 2018

Dal 01 Novembre 2018 sono entrate in vigore le nuove regole per il trasporto e l’acquisto dei bagagli a mano su tutte le tratte Ryanair. In cosa consistono?

Le novità

Le novità riguardano i passeggeri che viaggiano senza imbarco prioritario. Se prima si potevano portare in aereo 2 bagagli a mano (un trolley da 10 kg che imbarcato in stiva senza costi aggiuntivi e una borsa piccola da portare a bordo), dal 01 Novembre solo il bagaglio più piccolo potrà essere trasportato in cabina con una dimensione massima di 40x20x25 cm e dovrà essere riposto sotto il sedile. Il bagaglio a mano da 10 kg dovrà essere consegnato ai banchi check in della compagnia (come un qualsiasi bagaglio da stiva) e imbarcato in stiva. I prezzi per imbarcare in stiva il bagaglio da 10kg  partono da € 8 a tratta. IMPORTANTE: questo bagaglio va consegnato al banco dove si portano i bagagli grandi. Anche se avete pagato il bagaglio ma non lo conegnate al banco e lo portate in cabina, Ryanair vi farà pagare in ogni caso € 25 per il trasporto in cabina.

La situazione resterà, invece, invariata per i passeggeri che volano con imbarco prioritario, che potranno continuare a viaggiare con 2 bagagli a mano a bordo (grande e piccolo).

Riepilogo misure bagagli:

Misure bagaglio a mano Peso Costo
Grande – 55x40x20 cm 10 kg In cabina con priority da € 6 – Da € 8 se messo in stiva
Piccolo – 40x20x25 cm non specificato Gratis
Misure bagaglio da stiva (max 3 per persona) Peso Costo
Massimo – 119x119x81 cm 20 kg In fase di prenotazione € 20 – Aggiunto dopo € 40

Cosa poter aggiungere al vostro volo

Con l’imbarco prioritario, che vi dà il diritto di poter imbarcare 2 bagagli a mano, saltare la coda in fase di imbarco e scegliere il vostro posto in aereo a prezzi scontati: i prezzi variano tra i € 4 per un posto normale fino ai € 15 per un posto comfort con più spazio a disposizione. Se viaggiate con strumenti musicali, attrezzature sportive, passeggini o seggiolini per bambini, sedie a rotelle, apparecchiature mediche o un kit di sopprqavvivenza da valanga vi consigliamo di consultare la guida Ryanair ai Bagagli ammessi dalla compagnia e i relativi prezzi. In ogni caso,  una volta a bordo potrete inoltre pagare per bevande alcoliche ed analcoliche, snack, giochini e prodotti duty free.

Non dimenticate di fare il Check in online

Il check in online gratuito è disponibile a partire dalle 48 ore prima del vostro volo e fino a 2 ore prima della partenza. Potete effettuarlo sia sul sito internet della compagnia, stampando la carta d’imbarco o attraverso l’app della compagnia. Mi raccomando, non dimenticate di effettuarlo! Se arrivate in aeroporto senza aver effettuato il check-in online Ryanair vi farà pagare subito una multa di €50! I clienti Flexi Plus possono effetturare il check-in in aeroporto gratuitamente.

Perchè Ryanair cancella i voli?

La compagnia, un po’a sorpresa, ha di recente annunciato la cancellazione di circa 35 rotte a partire da Novembre 2017: voleranno 25 aerei in meno e da Aprile 2018 altri 10 saranno messi a terra. La motivazione ufficiale, rilasciata dalla compagnia, sta dietro ad una scelta preventiva per evitare ritardi, così da garantire punte del 98 % di puntualità e per evitare interi equipaggi “parcheggiati” nelle varie basi in Europa. Altre motivazioni dovute a questi disagi, spiegano fonti della compagnia, riguardano le ferie del personale navigante. Tanti tra piloti ed assistenti di volo non hanno avuto una buona pianificazione delle vacanze durante l’estate: ciò ha comportato una mancaza improvvisa degli equipaggi nei mesi di Settembre ed Ottobre. La situazione è comunque tornata alla normalità anche se la cancellazione di diverse tratte, ha colpito tanti aeroporti in Europa e anche in Italia, primo tra tutti lo scalo di Trapani.

I voli cancellati dal network invernale di Ryanair:

  1.  Bucarest-Palermo
  2.  Chania-Atene
  3.  Chania-Pafos
  4.  Chania-Salonicco
  5.  Colonia-Berlino (SXF)
  6.  Edimburgo-Stettino
  7.  Glasgow-Las Palmas
  8.  Amburgo-Edimburgo
  9.  Amburgo-Katowice
  10.  Amburgo-Oslo (TRF)
  11.  Amburgo-Salonicco
  12.  Amburgo-Venezia (TSF)
  13.  Londra (LGW)-Belfast
  14.  Londra (STN)-Edimburgo
  15.  Londra (STN)-Glasgow
  16.  Newcastle-Faro
  17.  Newcastle-Gdansk
  18.  Sofia-Castellon
  19.  Sofia-Memmingen
  20.  Sofia-Pisa
  21.  Sofia-Stoccolma (NYO)
  22.  Sofia-Venezia (TSF)
  23.  Salonicco-Bratislava
  24.  Salonicco-Parigi (BVA)
  25.  Salonicco-Varsavia (WMI)
  26.  Trapani-Baden Baden
  27.  Trapani-Francoforte (HHN)
  28.  Trapani-Genova
  29.  Trapani-Cracovia
  30.  Trapani-Parma
  31.  Trapani-Roma (FCO)
  32.  Trapani-Trieste
  33.  Breslavia-Varsavia
  34.  Gdansk-Varsavia

Ryanair in Italia

L’Italia rappresenta per Ryanair quasi il 25 % del suo mercato. La compagnia ha sviluppato Hub importanti a Milano Orio al Serio, Pisa, Roma Ciampino e Venezia Treviso. Da qui e da tantissimi altri aerporti, anche piccoli, è possibile volare in tantissime destinazioni in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. Oggi anche il mercato dei voli interni in Italia, rappresenta una voce importante dei guadagni della compagnia.

Le principali tratte internazionali dall’Italia offerte dal network di Ryanair:

  1. Milano Orio al Serio – Londra Stansted
  2. Roma Fiumicino – Barcellona
  3. Londra Stansted – Roma Ciampino
  4. Milano Orio al Serio – Madrid
  5. Pisa – Londra Stansted
  6. Barcellona – Pisa
  7. Roma Ciampino – Parigi Beauvais
  8. Milano Orio al Serio – Manchester
  9. Berlino Schonefeld – Milano Orio al Serio
  10. Roma Ciampino – Madrid

Le principali tratte interne in Italia offerte dal network di Ryanair:  

  1. Catania – Roma Fiumicino
  2. Palermo – Milano Orio al Serio
  3. Venezia Treviso – Catania
  4. Cagliari – Roma Fiumicino
  5. Roma Fiumicino – Bari
  6. Catania – Milano Orio al Serio
  7. Bologna – Catania
  8. Brindisi – Milano Orio al Serio
  9. Roma Fiumicino – Lamezia Terme
  10. Palermo – Verona

Nuove rotte Ryanair per l’estate 2019

Ryanair ha di recente mostrato la nuova programmazione voli per l’estate 2019, riguardante l’Italia. Ci saranno ben 53 nuove rotte (per un totale di oltre 450 voli) da 29 aeroporti italiani.

Nuove rotte:

Da Bari per Bordeaux, Budapest, Praga

Da Bologna per Amman, Corfu, Kaunas, London Luton, Marsiglia

Da Brindisi per Memmingen

Da Catania per Atene, Marrakech, Siviglia

Da Cagliari per Budapest, Baden Baden, Porto, Siviglia, Valencia, Dublino

Da Lamezia Terme per Malta

Da Milano Bergamo per London Southend, Sofia, Brno, Amman, Faro

Da Milano Malpensa per Kaunas, Tenerife Sud

Da Napoli per Malaga, Bordeaux, Exeter, Marsiglia, Marrakech, Nantes, Cork, Chania, Rodi

Da Palermo per Bruxelles Charleroi, Colonia, Atene

Da Perugia per Malta

Da Pescara per Bucarest, Praga

Da Pisa per Bruxelles, Praga

Da Rome Ciampino per Poznan

Da Rome Fiumicino per Rodi

Da Treviso to Bordeaux, Fez, Praga, Manchester, Siviglia, Vilnius

Da Torino per Fez

Da Venezia per London Southend

Voli Ryanair per New York?

Più volte abbiamo letto questo notizia che, di tanto in tanto, torna a riempire le nostre bacheche di Facebook o le news del giorno. Non esiste, al momento, nessuna previsione se e quando, la compagnia inizierà a valutare tratte di lungo raggio verso gli States. Per Ryanair si tratterebbe di un nuovo mercato, un cambio di strategia con conseguente acquisto di aeromobili più grandi e costosi. Da Ryanair non confermano e non smentiscono il progetto ma, a nostro avviso, dovrete aspettare ancora parecchio tempo prima di poter prenotare il vostro volo low cost per New York !

Ryanair App

La compagnia irlandese dispone di un’ ottima app, semplice ed intuitiva, per la ricerca e la prenotazione dei propri voli. L’app è disponibile sia per Iphone e sia per Android ed è facilmente scaricabile. Utilizzatela per la ricerca del vostro prossimo volo. Potete anche effettuare il mobile check in, che vi permetterà di generare la carta d’imbarco direttamente sullo smartphone senza bisogno di stamparla.

Le offerte Ryanair

La compagnia pubblica regolarmente tante offerte sul proprio sito www.ryanair.com .Mensilmente, a volte anche più volte al mese, è possibile trovare voli a prezzi stracciati. Di recente, nel weekend del Black Friday, la low cost irlandese ha offerto biglietti a partire da € 4,99 a tratta. Anche noi di holidayguru utilizziamo spesso Ryanair per creare i nostri pacchetti a prezzi competivi. Ryanair rimane, a tutt’oggi, la compagnia più competitiva sul mercato ed è quasi vitale per i collegamenti di milioni di cittadini europei, italiani inclusi.

Crea il pacchetto perfetto

Una volta prenotato il vostro volo su ryanair.com o sulla nostra pagina di ricerca voli, potete prenotare un hotel a prezzi, anche qui, molto vantaggiosi. Capita spessissimo di trovare un volo Ryanair e 2 notti in hotel a meno di € 100!

Lo sciopero dei piloti Ryanair

Momento tesissimo tra Ryanair e i suoi piloti in Italia ed Irlanda. I piloti di base in Italia, sciopereranno per la prima volta nella storia della compagnia, il 15 Dicembre per 4 ore. I colleghi irlandesi il 20 Dicembre. Lo sciopero è indetto per il contratto di lavoro dei piloti, ritenuto non adatto alle responsabilità, sotto pagato e non in linea con le altre compagnie Europee. Anche gli assistenti di volo sciopereranno insieme a Comandanti e Primi Ufficiali. Fonti interne alla compagnia, parlano di possibili licenziamenti, annullamenti di bonus e cambio base, per tutti i dipendenti che aderiranno allo sciopero. Ma non è tutto: sembra che il malcontento del personale navigante, si stia espandendo a macchia d’olio: anche in Germania, Spagna  e Francia. Lo sciopero da noi interesserà tutti i voli in partenza dalle basi italiane ed è stato dichiarato per il riconoscimento ed il rispetto dei diritti previsti dall’ordinamento nazionale italiano e per vedere riconosciuto il diritto dei piloti e degli assistenti di volo di Ryanair operanti stabilmente sulle basi italiane ad essere rappresentati a livello nazionale da propri rappresentanti regolarmente eletti ed organizzati nell’ambito delle associazioni sindacali nazionali.

I piloti Ryanair di base in Irlanda hanno annunciato uno sciopero di 24 ore, Giovedi 12 Luglio 2018. Tutti i voli in partenza da e per Dublino, Cork, Shannon e gli altri aeroporti minori subiranno cancellazioni o notevoli ritardi. Motivo dello sciopero è la policy aziendale in tema di trasferimento della base lavorativa dei piloti.

Gli assistenti di volo di base in Italia hanno annunciato uno sciopero di 24 ore, Mercoledi 25 Luglio 2018

Gli assistenti di volo di base in Spagna, Portogallo e Belgio hanno annunciato uno sciopero di 48 ore, Mercoledi 25 e Giovedi 26 Luglio 2018.

La compagnia aerea low cost Ryanair ha cancellato 150 dei 400 voli previsti per domani 12 Settembre 2018 verso e dalla Germania per via di uno sciopero dei piloti e degli assistenti di volo tedeschi. Lo sciopero durerà 24 ore.

Ryanair cancellerà, venerdi 28 Settembre 2018, oltre 200 voli in Italia a causa di uno sciopero dei piloti e degli assistenti di volo.

 

Quali sono i tuoi diritti se il tuo volo viene cancellato?

  • Se il tuo volo viene cancellato si ha diritto ad un rimborso totale o ad una riprotezione sul primo volo disponibile.
  • Se si accetta la riprotezione si ha diritto all’ eventuale sistemazione in hotel e ai pasti.
  • Se il tuo volo ha un ritardo superiore alle 2 ore si ha diritto a voucher per pasti e bevande.
  • Se il tuo volo ha un ritardo superiore alle 5 ore si ha diritto al rimborso totale, se si decide di rinunciare alla partenza.

Il contratto di lavoro dei piloti Ryanair in Italia

Si è recentemente concluso l’incontro tra Ryanair e il sindacato italiano ANPAC, nel quale le due parti hanno siglato un primo storico accordo per definire le condizioni lavorative dei piloti italiani in un nuovo contratto collettivo. L’accordo raggiunto dopo oltre 8 mesi di trattative è stato approvato dagli oltre 300 piloti che lavorano per la compagnia aerea di bandiera irlandese. Il crescente malcontento del personale della compagnia ha continuato a dare forti segnali anche durante il lungo periodo di negoziazione con importanti scioperi internazionali in alta stagione. Nel mese di luglio gli scioperi di piloti e equipaggio hanno interrotto più di 600 voli in tutta Europa, colpendo circa 100.000 viaggiatori e causando inevitabilmente disagi. Questo accordo rappresenta quindi il primo passo verso contratti collettivi con migliori condizioni lavorative e salariali tra Ryanair e i piloti europei. Clicca qui per le news ufficiale dall’ufficio stampa di Ryanair

L’antitrust blocca la nuova policy sui bagagli

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato, ha sospeso, al momento, la nuova regolamentazione sui bagagli a mano delle compagnie aeree low-cost Ryanair e Wizz Air che sarebbero entrate in vigore da oggi, 01 Novembre 2018.
In una nota rilasciata dall’Antitrust riguardo la nuova policy, si legge che “è richiesto un supplemento di prezzo per il bagaglio a mano (trolley), che rappresenta tuttavia – spiega – un onere non eventuale e prevedibile per il consumatore che dovrebbe essere ricompreso nella tariffa standard”.

L’Antitrust ha bloccato le nuove regole per due motivi. Il primo, in quanto dividere il prezzo del trolley a mano da imbarcare dal biglietto rappresenta una «falsa rappresentazione del reale costo del biglietto aereo», che induce «in errore il consumatore medio circa il prezzo del servizio». L’Antitrust lamenta altresi a Ryanair di aver «ridotto di oltre il 60 per cento lo spazio disponibile per il trasporto del bagaglio a mano», dal momento che la dimensione massima consentita per l’imbarco gratuito passa da 55cm x 40cm x 20cm a 40 x 20 x 25.

Le compagnie Ryanair e WizzAir dovranno comunicare all’Autorità entro 5 giorni le misure alternative che decideranno di adottare.

In data o4 Novembre Ryanair ha annunciato che la nuova policy sui bagagli a mano, prevista per il 01 Novembre, verrà posticipata alla fine del mese.

Cerca qui il tuo volo Ryanair

Cerca il tuo hotel

Scopri i pacchetti volo+hotel

Last minute offerte capodanno con Ryanair