Permetteteci di presentare una delle nostre città preferite – la bellissima città medievale di Edimburgo! Situata nelle Lowlands scozzesi sul Firth of Forth, questa città è la porta d’accesso al paesaggio selvaggio nel Nord della Scozia. Edimburgo è inoltre una città davvero ricca di storia!

Edimburgo è una città piena di miti e leggende, capaci di spaventare e di entusiasmare allo stesso tempo. Immersa tra le colline delle Lowlands, la capitale scozzese stupisce i suoi visitatori con la sua lunga storia, con le migliaia di misteriose leggende, e con un paesaggio mozzafiato, visibile dal suo antico castello costruito in cima a un vulcano inattivo da cui lo sguardo si perde verso il mare. Passeggiando nel centro storico sembra di sentire i sussurri del passato, tra le melodie tradizionali dei suonatori di cornamusa: voci di migliaia di cadaveri sepolti, il cui destino è stato perso nella storia, voci murate per centinaia di anni, riaperte solo di recente. Vi abbiamo incuriositi con questa introduzione? Continuate a leggere l’articolo per scoprire cosa fare e cosa vedere a Edimburgo!

Cosa vedere a Edimburgo

La storia di Edimburgo | Come arrivare e dove dormire | Cosa vedere

Ristoranti | Vita notturna

Edimburgo – la città con una lunga storia

Edimburgo è la capitale della Scozia dal XV secolo e sede del parlamento scozzese dal 1999. È la seconda città più grande del paese dopo Glasgow, che è cresciuta rapidamente dal XVIII secolo, durante la rivoluzione industriale. Il nome gaelico di Edimburgo, Dùn Èideann, significa “forte della collina”, epiteto che riassume l’essenza della città. Il nome si riferisce all’antico insediamento su cui è sorta la città come noi la conosciamo oggi: al tempo il forte era circondato da brughiere e laghi, prosciugati nel tempo e spesso trasformati in parchi.

La Old Town e la New Town

Dopo qualche breve cenno storico, è il momento di entrare nel pieno di questo articolo per scoprire cosa vedere a Edimburgo! Iniziamo dal centro della città, diviso in due parti: da un lato c’è la Old Town, che ospita la maggior parte delle attrazioni storiche, come il Castello e le chiese più belle, collegate dal Royal Mile, che è costituito dalle strade Canongate, High Street e Castlehill. Dall’altra parte dei Princes Street Gardens c’è invece la New Town. Lungo la strada principale, Princes Street, troverete fantastiche botteghe e ottime opportunità di shopping. Continuate l’articolo per conoscere tutte le meraviglie di Edimburgo e lasciatevi travolgere dalla sua bellezza selvaggia e dalle ombre scure del suo passato!

Edinburgh Cityscape

Come arrivare e dove dormire a Edimburgo

Edimburgo è ben collegata al resto d’Europa: tutti i principali aeroporti italiani ed europei hanno voli per Edimburgo. Il volo da Milano dura solo 2 ore, mentre da Roma la durata sale a 2 ore e 30 minuti. Una volta arrivati all’aeroporto di Edimburgo, per raggiungere il centro della capitale scozzese si può prendere l’Airlink Express, i bus diretti, che si trovano di fronte al terminal degli arrivi dell’aeroporto. Per gli adulti il costo è £ 4,50 (circa € 5,00) per una singola corsa o £ 7,50 (circa € 8,50) per una corsa andata e ritorno. Se cercate una soluzione low cost e avete tempo a dispozione, potrete affidarvi al Lothian Bus 35 che costa £ 1.60 (poco meno di € 2,00), ma compie un viaggio più lungo per arrivare a destinazione. Per finire potrete optare per un viaggio in tram, che passa ogni sette minuti a Princes Street / Waverley Station e che costa £ 5,50 (poco più di € 6,00) con una durata di circa mezz’ora.

Indipendentemente dal fatto che preferiate un hotel o un Airbnb, Edimburgo ha la sistemazione giusta per ogni budget.

 

Looking Over Edinburgh Old Town To Arthurs Seat

Cosa vedere a Edimburgo – I luoghi da non perdere

Edimburgo è una città piena di luoghi emozionanti! La varietà di esperienze che la capitale scozzese ha da offrire è davvero molto ampia: dalle imponenti rovine antiche alla degustazione di whisky, fino alla scoperte dei luoghi narrati dalle tante leggende tramandate nei secoli. Insomma… non vi resta che leggere per scoprire cosa fare e cosa vedere a Edimburgo!

Il Castello di Edimburgo | Storia Militare | Il Palazzo di Holyrood

Castello di Craigmillar | Calton Hill | Degustazione Whiskey

Mary King’s Close | Greyfriars Kirkyard | Arthur’s Seat

Cosa vedere a Edimburgo: Castelli e resti di fortezze

Una delle prime cose che ci vengono in mente quando pensiamo a cosa vedere a Edimburgo, sono sicuramente i castelli e le fortezze, alcuni dei quali ben conservati, mentre di altri è possibile ammirarne i resti. È da qui che nascono tutti i miti e le leggende della Scozia. Un’attrazione che merita sicuramente di essere vista è il Castello di Edimburgo, risalente al periodo medievale: il più antico edificio della struttura fu costruito nel 1130, tant’è vero molti lo considerano la costruzione più antica della città.

Il Castello di Edimburgo è aperto dalle 9:30 alle 5 in inverno e fino alle 6 in estate . L’ingresso costa £ 17,00 (circa € 19,00). Le guide audio costano invece £ 3,50 (quasi € 4,00).

Il castello, che nel corso dei secoli ha funzionato come una vera e propria fortezza, oggi accoglie una media di circa 1 milione di visitatori ogni anno. Si tratta di numeri abbastanza alti, soprattutto se pensiamo che l’edificio era stato originariamente progettato per tenere lontane le persone! Se decidete di avventurarvi nel ​​Castello di Edimburgo vi suggeriamo di partecipare a una delle tante visite guidate, noleggiare un’audioguida o acquistare una guida completa di informazioni e immagini: solo così sarete certi di cogliere tutte le bellezze storiche del castello e in più… non vi perderete nei meandri di questo fantastico edificio!

Old-town-Edinburgh-and-Edinburgh-castle-in-Scotland-UK_shutterstock_401143102

L’edificio più antico del Castello di Edimburgo, di cui abbiamo parlato sopra, si chiama Margaret’s Chapel ed è il fiore all’occhiello del tour! La leggenda vuole che la cappella sia stata fatta costruire dalla madre del Re Davide come cappella privata per la famiglia reale, mentre oggi è usata per la celebrazione di battesimi e matrimoni. Provate a immaginarne la maestosità, se pensate che all’epoca non c’era nulla in cima alla collina se non questo edificio che si affacciava sul mare e sfidava i venti!

Ma non finisce qui! Dietro il castello e la cappella si celano tante altre curiosità storiche. Il Palazzo Reale, ad esempio, fu costruito nel 1430 e fu usato come alloggio della famiglia reale scozzese. Un’altra cosa che vi lascerà sbalorditi sono i gioielli della corona scozzese, i più antichi delle isole britanniche. La corona, lo scettro e la Spada di Stato furono completati ai tempi di Giacomo IV e Giacomo V (XV-XVI secolo) e sono stati usati per centinaia di anni nelle cerimonie di incoronazione scozzese. Insieme alla Pietra del Destino costituiscono un prezioso tesoro che lascia davvero senza parole per la sua bellezza e per la cura dei dettagli.

Cosa vedere a Edimburgo: testimonianze storiche militari

La storia militare è molto importante per gli scozzesi: essi sono infatti molto orgogliosi di tutto ciò che dimostra la forza militare e le conquiste del loro paese nel corso dei secoli. Questo si nota praticamente ovunque nel castello, nel National War Museum, nella mostra Prison of War, nelle mura e, naturalmente, nell’enorme cannone Mons Meg (1457).

Un evento da segnalare è il Military Tattoo, uno spettacolo grandioso, in cui i soldati marciano al suono di tamburi e cornamuse. Un’altra tradizione particolarmente interessante a cui vi consigliamo di assistere è la One o’Clock Gun: come si può dedurre dal nome, si tratta di un cannone che spara ogni giorno alle 13.00 in punto. Questa tradizione ha origini antiche: il colpo di cannone aveva il compito di segnalare l’ora in modo che i marinai presenti nel vicino porto potessero regolare gli orologi di bordo. Per quanto riguarda il Castello, questo è costruito su un vulcano spento attivo circa 340 milioni di anni fa. Gli edifici che lo compongono sono quasi tutti nelle loro condizioni originali e sono una delle mete privilegiate dai turisti in Scozia. Data la bellezza e la grandezza di questo posto vi consigliamo di concedervi almeno una mezza giornata per essere certi di non perdere nulla!

Cosa vedere a Edimburgo: il Palazzo di Holyrood

Il Palazzo di Holyrood è la residenza ufficiale della Regina in Scozia. Situata all’estremità del Royal Mile verso il castello, questa ex abbazia ospita la regina durante la Holyrood Week che si tiene tradizionalmente tra la fine di giugno e l’inizio di luglio: questo edificio si presta infatti benissimo all’antica cerimonia, ma rimane uno spettacolo da non perdere in qualsiasi momento dell’anno.

È possibile visitare gli Appartamenti di Stato dove soggiornano la Regina e gli altri membri della famiglia reale durante le loro visite a Edimburgo. Chi desidera invece immergersi nella storia può optare per Mary’s Chambers, l’alloggio occupato dalla Regina Mary di Scozia all’arrivo dalla Francia nel 1565, molto suggestivo perché è una testimonianza ancora vivida dei momenti vissuti dalla Regina all’interno di questi spazi. Da qui sono inoltre facilmente raggiungibili anche la Queen’s Gallery e l’abbazia, entrambe aperte al pubblico. La storia di questo edificio è molto particolare: inizialmente infatti il Palazzo di Holyrood era un’abbazia, ma nel 1507 re Giacomo IV volle convertirlo in Palazzo Reale, molto apprezzato in seguito anche dalla regina Vittoria che vi ha passato molto tempo, contribuendo a ripristinare il significato speciale che questo luogo nel cuore di Edimburgo aveva per la Corona.

edinburgh-editorial-Swasdee-shutterstock_549261127

Cosa vedere a Edimburgo: il Castello di Craigmillar

Il Castello di Craigmillar è la destinazione perfetta per chi desidera ammirare la bellezza della storia attraverso le sue testimonianze dirette, come le antiche rovine abbandonate di edifici o castelli. Craigmillar è un sobborgo a sud del centro città che custodisce rovine medievali, così ben conservate da farvi fare un salto indietro di molti secoli. Non lasciate che la distanza sia un ostacolo: con l’autobus 33 (direzione est) potrete muovervi comodamente da Princes St. a Old Dalkeith Road che si trova a soli 100 metri dal castello!

“Troppo spesso trascurato, il Castello di Craigmillar è una vera perla nascosta”

Craucmillar-Castle-Edinburgh_76728826

Nonostante il suo prezioso valore storico, il Castello di Craigmillar è spesso tralasciato durante le visite turistiche a Edimburgo, per questo è considerato una vera perla nascosta, capace di stupire per la sua maestosità. Costruito nel 14° secolo per volere della famiglia Preston, signori feudali di Craigmillar, il castello è costituito da un edificio principale e da una cappella di famiglia costruita nel 1532. L’intera proprietà è stata ampliata nel corso del tempo e lo stile architettonico subì una profonda ristrutturazione nel corso del XV e XVI secolo: le tracce della struttura originale sono visibili oggi su molte pareti. Anche in questo luogo, come nel Palazzo di Holyrood, ci sono tracce del passaggio della Regina Mary di Scozia, che pare abbia vissuto in questo castello durante la sua malattia.

L’ultima casata ad abitare il Castello di Craigmillar fu la famiglia Gilmour, che agli inizi del XVIII secolo avviò dei lavori di ristrutturazione, prima di abbandonare questa residenza a favore di alloggi più moderni. Da quel momento in avanti questa straordinaria struttura è servita principalmente come sfondo romantico per il paesaggio di Edimburgo, a parte un breve periodo in cui è stata ripristinata come residenza reale quando la Regina Vittoria annunciò la sua visita nel 1886. Quando abbiamo scritto che visitare le rovine di questo castello equivale a fare un salto indietro nella storia, dicevamo sul serio: grazie alle schede informative è possibile farsi un’idea realistica della vita delle persone all’interno di questo edificio, attraverso le varie epoche. È un’esperienza davvero emozionante, senza dimenticare che dal tetto si gode di un’ottima vista della città e del paesaggio circostante!

Cosa vedere a Edimburgo: Memoriali su Calton Hill

Calton Hill si trova a pochi passi da Princes Street a Newtown. Questa collina, che un tempo era stata concepita come un parco ricreativo per i residenti, non offre solo grandi vedute di Edimburgo e sentieri ben segnalati, ma regala anche entusiasmanti attrazioni come l’Old Calton Burial Ground, ultima dimora del famoso filosofo scozzese David Hume. Ma l’elemento che più di ogni altro cattura l’attenzione in questo parco è il Monumento Nazionale, con la sua struttura che ricorda l’Acropoli.

Edinburgh-UK-shutterstock_538791175

Il Nelson Monument è altrettanto popolare: dedicato all’ammiraglio che portò la sua flotta alla vittoria di Trafalgar del 1805, si trova sul bordo della collina, praticamente di fronte alla città. Il monumento è stato costruito dal 1807 al 1815 e la sua torre sottile e alta, progettata per ricreare la forma di un telescopio, può essere ammirata da lontano. Nel 1853 venne aggiunta una palla del tempo in modo che i marinai di Leith potessero controllare l’ora e regolare i loro strumenti. Un po’ lo stesso procedimento già  spiegato per la One o’Clock Gun al Castello di Edimburgo!

Cosa vedere a Edimburgo: Degustazione whisky

Non si può andare in Scozia senza assaggiare lo Scotch Whisky, la bevanda nazionale! Per gustarlo come si deve vi consigliamo uno Scotch Whisky Experience Tour così avrete modo di imparare anche tutto quello che c’è da sapere su origini, tecniche e varietà. La bevanda preferita dagli scozzesi è detta “uisge beatha”, meglio conosciuta da noi come acquavite.

Troverete l’edificio per la degustazione di whisky su Castle Hill, poco prima del Castello di Edimburgo: approfittatene per conoscere i segreti dei diversi whisky da tutta la Scozia, ognuno dei quali con un suo sapore unico e sorprendente. Il punto forte del tour (oltre al whisky stesso, ovviamente!) è da ricercare nella qualità e nell’interattività delle spiegazioni con cui è presentata ciascuna tecnica utilizzata per creare la bevanda nelle Highlands, nelle pianure, nello Speyside e nelle isole. L’enorme collezione di varietà di whisky è sconcertante: c’è un numero quasi infinito di single malt, cereali e miscele. Alla fine del tour potrete mettere in pratica le conoscenze acquisite, in una delle sessioni di degustazione.

Scotland is Whisky country

Cosa vedere a Edimburgo: Mary King’s Close

Ciò che rende Edimburgo così speciale è la sua lunga storia, a tratti anche piuttosto misteriosa. Ad alimentare l’alone di mistero contribuisce anche il labirinto nascosto sotto la città vecchia, costituito da strade vecchie e molto strette, che anticamente collegava la città a un lago in Princes Gardens. Questa rete sotterranea di vicoli, che oggi riposa sotto il trambusto del centro storico, è stata costruita nei secoli XVII e XVIII. A quel tempo, la popolazione della città stava crescendo così rapidamente che le persone avevano davvero difficoltà a trovare un posto dove vivere. Bisogna infatti considerare che la città era circondata da colline e brughiere che limitavano fortemente lo spazio a disposizione per costruire. La soluzione: le persone hanno iniziato a costruire “in verticale”! Ciò significa che in un certo senso Edimburgo è stata tra le prime città ad avere dei “grattacieli”, anche se questi ostacolavano la luce naturale. A ciò si aggiungeva la mancanza di un sistema fognario, che causava odori terribili e forti situazioni di disagio che peggiorarono nel 1645 con l’esplosione di un’epidemia di peste: le scarse condizioni igieniche, unite al sovraffollamento all’interno degli edifici favorirono il contagio che portò alla morte di così tante persone che non c’era abbastanza spazio per seppellirli tutti e molti appartamenti furono semplicemente abbandonati.

“Secondo la leggenda, per ostacolare il diffondersi della peste, alcune case sono state murate anche se c’erano persone vive dentro”

La leggenda vuole che per evitare il diffondersi della malattia, molte persone siano state murate vive all’interno delle loro abitazioni. Nel 1750, le strade erano così abbandonate che fu deciso di costruirvi sopra: è stata creata una nuova via dello shopping, dove oggi è possibile trovare le City Chambers. I vecchi vicoli sono stati nascosti per secoli, fino a quando, nel 2003, le strade furono riaperte e aperte al pubblico, affinché potessero raccontare al mondo di oggi le storie troppo spesso dimenticate di gente vissuta in altre epoche rispetto alla nostra.

Cosa vedere a Edimburgo: Greyfriars Kirkyard

Come abbiamo già detto più volte, Edimburgo è una città famosa per l’alone di mistero che la circonda, e questo si nota soprattutto nell’area intorno al cimitero situato nel centro della città. L’ingresso è nascosto tra le facciate di due case dall’aspetto completamente normale, ma basta entrare per addentrarsi in un’atmosfera vagamente lugubre ma al tempo stesso resa magica dalle massicce lapidi che si appoggiano alle pareti delle case vicine, o dalle tombe sigillate o chiuse da solide mura o con sbarre di ferro. Può sembrare strano… i morti in effetti non scappano! Questa tendenza risale al XVIII secolo, quando il furto di cadaveri da usare per scopi anatomici era all’ordine del giorno. In questo cimitero sono sepolti molti personaggi di spicco della storia di Edimburgo.

Greyfriars-Kirkyard-Edinburgh-shutterstock_51524674-1

Cosa vedere a Edimburgo: la vista spettacolare di Arthur’s Seat

Vedere Edimburgo dall’alto è uno spettacolo talmente bello da togliere il fiato: per godere di tutta questa bellezza vi consigliamo di scalare Arthur’s Seat, la caratteristica montagna nel cuore di Holyrood Park, completamente circondata dalla città. L’origine del nome è tuttora sconosciuta, anche se ci sono diverse teorie a riguardo: alcuni sostengono che il nome derivi da “Àrd-na-Said”, che significa letteralmente “cima di frecce“. È davvero incredibile pensare che dopo una salita non così difficile, si possa avere la più bella vista sui magnifici edifici storici di Edimburgo.

Ma la Scozia non sarebbe la Scozia senza una casa isolata su una montagna con una storia spettrale! Nel 1836, alcuni scolari scoprirono una camera sepolcrale particolarmente bizzarra sotto lastre di ardesia sul lato di Arthur’s Seat. Al suo interno erano nascoste diciassette bare minuscole che contenevano all’interno delle bambole scolpite in legno, ciascuna con un proprio volto e un proprio sudario di cotone. Questa scoperta ha suscitato una serie di domande: le bambole sono state seppellite in sostituzione di corpi che non si trovavano? Potrebbero essere dei simboli per rappresentare persone innocenti condannate a morte? Oppure potrebbero rappresentare le 17 vittime dei serial killer Burke e Hare che hanno ucciso numerose persone a Edimburgo e venduto i cadaveri delle loro vittime? Davvero raccapricciante!

Se desiderate avere un assaggio di questa storia potete visitare le otto bare sopravvissute, conosciute come le “bare fatate“, custodite nel National Museum of Scotland. Il museo non è molto distante dai piedi di Arthur’s Seat e custodisce anche tante altre interessanti mostre.

artur-seat

Cosa vedere a Edimburgo: i migliori ristoranti

È giunto il momento di interrompere il nostro tour virtuale su cosa vedere a Edimburgo, per parlarvi di un argomento che sappiamo vi interessa molto: food & drink! Come in tutti i paesi del Regno Unito, anche a Edimburgo ci sono miriadi di pub in cui fermarsi per bere una pinta di birra. Quello che noi vi consigliamo è il Bobby’s Bar, un pub storico che vi stupirà con la sua atmosfera cordiale e la sua vasta gamma di birre e whisky dal sapore ricercato.

ristorante
Photo: Christian Mueller / shutterstock.com

Come spesso accade in Scozia, anche dietro questo edificio c’è una bellissima storia: Bobby era un piccolo terrier vissuto nel 19° secolo. Era il fedele amico di un poliziotto chiamato John Gray e gli era talmente affezionato che anche dopo la sua morte avvenuta nel 1858, pare sia rimasto al suo fianco per proteggerlo. Quando Bobby morì, fu sepolto accanto al suo padrone nel cimitero. Durante gli anni trascorsi vegliando sulla tomba di Gray, la leggenda vuole che Bobby fosse solito presentarsi al caffè vicino all’ora di pranzo, dove gli veniva dato qualcosa da mangiare. Questa storia così commovente fu persino trasformata in un film nientemeno che da Disney nel 1961. Nel 1872 fu creata una statua del cane, che si trova ancora di fronte al suo pub preferito. Si dice che chi accarezza il naso di questo amico fedele, troverà sempre la via per tornare a Edimburgo.

“Visita il pub di Greyfriars Bobby …”

Il pub è molto tradizionale, con interni in legno scuro, cibo abbondante e un’atmosfera accogliente. Se desiderate gustare una tipica torta di carne e una bella pinta di birra fresca in un’atmosfera incantevole, questo è il posto giusto!

Per quanto riguarda i posti dove mangiare a Edimburgo, la città offre numerose opzioni. Il primo nella nostra lista è il The Outsider, i cui piatti cambiano a seconda della stagione anche perché sono preparati con ingredienti presi dai produttori locali. È un’ottima alternativa rispetto ai classici fast-food, ed è anche un ristorante anche molto popolare tra la gente del posto, quindi potrete conoscere e ascoltare le storie di qualche scozzese “autoctono”. A tutto ciò si aggiunge anche una splendida vista sul Castello di Edimburgo. Ci sentiamo di raccomandarvelo assolutamente, anche per l’ottimo rapporto qualità-prezzo.

Per chi volesse provare anche altro, ecco una piccola lista di posti che abbiamo testato e che ci consigliamo per l’ottima qualità dei piatti e per il prezzo anche molto conveniente:

Cosa vedere a Edimburgo: la vita notturna nella capitale scozzese

Se volete scatenarvi dopo un paio di pinte, per voi ci sono molte opzioni diverse! A Edimburgo potrete trovare tanti bar e pub come Panda & Sons che promettono momenti indimenticabili e non richiedono di pagare una quota per l’ingresso. Per andare sul sicuro, però, potete sempre puntare sulla tecnica più antica per conoscere i luoghi della movida: chiedere alla gente del posto! Mentre a inizio serata state sorseggiando la prima birra, approfittatene per chiedere agli scozzesi che sicuramente staranno gustando la loro pinta: sono molto socievoli e sapranno darvi indicazioni più dettagliate!

Lasciatevi trasportare nel passato tra castelli, tour dei fantasmi e whisky!
Se questo articolo vi ha convinto a partire, potete dare un’occhiata alle nostre offerte per trovare un pacchetto ad un prezzo davvero conveniente! Siete pronti a partire?

Trova un volo per Edimburgo

Trova un hotel ad Edimburgo