Il Trentino è una regione ricca di laghi incantati, fiumi, montagne maestose e una natura pazzesca. Se amate la vita all’aria aperta, fare passeggiate tra panorami mozzafiato e praticare sport a contatto con la natura, siete nel posto giusto ma cosa vedere in Trentino? Ecco 8 cose assolutamente da non perdere!

Le cose da vedere in Trentino sono davvero tantissime, per voi abbiamo selezionato alcune attrazioni e località che vi lasceranno a bocca aperta. Non dimenticate di caricare il vostro smartphone o la macchina fotografica per delle foto da 1000 like!

Cosa vedere in Trentino

1. Il lago di Tovel | 2. Le cascate Nardis | 3. Canyon e grotte | 4. Le piramidi di Segonzano
5. Il parco dei dinosauri | 6. Le Marocche di Dro | 7. La foresta dei violini | 8. Le Dolomiti trentine

 

1. Il lago di Tovel

© Lago di Tovel – Fototeca Trentino Sviluppo S.p.A. A.- Debiasi

A 14 Km da Tuenno si trova questo splendido lago alpino, piccola gemma del Parco Naturale Adamello Brenta. Il Lago di Tovel era famoso in passato per un fenomeno molto particolare: in estate si tingeva di rosso! Fino agli anni ’60 un’alga autoctona affiorava in superficie e il lago diventava rosso fuoco. Oggi questo spettacolo naturale non si manifesta più, però il lago di Tovel rimane sempre uno degli angoli più belli del Trentino.

Armatevi di macchina fotografica perché qui la varietà di flora e fauna è davvero eccezionale. Se percorrete il sentiero che fa il giro del lago potrete ammirare il paesaggio da diverse prospettive e visitare la Casa del Parco del Lago Rosso.

Info utili

Altitudine: 1178 m.s.l.m
Come arrivarci: a piedi, in bici, in macchina (quando la strada è aperta) in navetta in estate
Parcheggio: gratis con Trentino Guest Card, DolomeetCard, Parco Key
Dove: Val di Tovel, Parco Naturale Adamello Brenta

Scopri di più

2. Le cascate Nardis

cosa vedere in trentino
© Cascate Nardis – Fototeca Trentino Sviluppo S.p.A.- P. Bisti Luconi

All’interno del Parco Adamello Brenta, in Val Genova, si possono ammirare le maestose Cascate Nardis. Con i loro 130 metri di salto nel punto più alto sono un vero must delle cose da vedere in Trentino. Non importa se in estate nella loro massima vitalità o in inverno quando le temperature scendono e si trasformano in bellissime sculture di ghiaccio.

Dal parcheggio Ponte Verde, che si raggiunge da Caderzone, inizia il Sentiero delle Cascate (B01). Se volete vedere tutte le cascate e scoprire questa splendida parte della Val Genova, vi consigliamo di raggiungere la Malga Bedole che segna la fine del percorso. Il sentiero rimane a bassa quota e non è particolarmente impegnativo, quindi con la giusta attrezzatura è adatto a tutti. Lungo il percorso per scoprire le bellissime cascate dovrete attraversare ponticelli in legno, piccoli ruscelli e se siete fortunati potrete anche incontrare qualche capriolo!

Info utili

Altezza: 130 m
Lunghezza sentiero: 8 Km stazione intermedia, 14 Km fine percorso
Dove: Val Genova, Parco Naturale Adamello Brenta

Scopri di più

3. Canyon Rio Sass

© Canyon Rio Sass – Fototeca Trentino Sviluppo Sviluppo S.p.A. – Pillow Lab

Un percorso suggestivo ed emozionante vi porterà alla scoperta di un labirinto scavato dalla natura. Il Canyon Rio Sass si trova a Fondo e ha in serbo per voi grandi sorprese: vertiginose pareti di roccia, passerelle sospese nel vuoto, fossili, stalattiti, giochi di luce e una flora unica.

Tra sali e scendi il suono dell’acqua vi accompagnerà (insieme a una guida esperta) lungo questo percorso per un’esperienza indimenticabile da fare in Trentino.

Info utili

Durata: fino a 2 ore
Quando: da marzo a novembre (prenotazione obbligatoria)
Dove: Fondo, Trento

Scopri di più

4. Le piramidi di Segonzano

cosa vedere in trentino

Colonne di terra altre fino a 20 metri nate circa 20.000 anni fa dal movimento dei ghiacciai dell’Avisio, le piramidi di Segonzano rappresentano un’attrazione molto amata dai turisti che passano per il Trentino. La particolarità di queste piramidi di terra e sassi è la punta, costituita nella maggior parte dei casi da un masso che copre la sommità.

Oggi è possibile osservare le piramidi dal vivo grazie a un sentiero didattico attrezzato, il quale offre anche diversi punti panoramici

Info utili

Altezza: fino a 20 metri
Quando: da aprile a ottobre, ingresso a pagamento
Dove: Val di Cembra

Scopri di più

5. Il parco dei dinosauri

cosa vedere in trentino

Anche in Trentino c’erano i dinosauri e i loro fossili sono ancora visibili vicino a Rovereto. Se volete vedere le orme di queste preistoriche creature potrete avventurarvi alla ricerca delle loro orme all’interno del parco dei dinosauri. Da Rovereto raggiungete il sacrario di Castel Dante e prendete la Strada degli Artiglieri fino alla baita degli Alpini dove potrete trovare un parcheggio. Da qui trovrete le indicazioni per l’inizio del sentiero dei dinosauri. La passeggiata dura circa 30 minuti e potrete decidere se affrontare il percorso in autonomia o accompagnati da una guida esperta del Museo Civico di Rovereto.

Info utili

Durata percorso: 30 minuti
Quando: visite guidate ogni secondo sabato del mese (da aprile a ottobre)
Dove: Rovereto

Scopri di più

6. Le Marocche di Dro

La Riserva Naturale delle Marocche di Dro è una delle testimonianze che queste montagne derivano dallo scioglimento dei ghiacciai e dalla loro evoluzione. L’enorme distesa di massi che caratterizzano questa zona sono definite Marocche, dal trentino maòc, che significa blocco di roccia. L’origine delle Marocche di Dro risale all’era glaciale quando il lento ritiro dei ghiacci provocò numerose frane. Le Marocche sono la frana più grande dell’intero arco alpino!

Ovviamente anche la flora e la fauna che abitano quest’area si sono adattate al paesaggio lunare, molto arido dove potrete trovare anche dei ramarri, volpi e scoiattoli  Se volete visitare questo interessantissimo sito potete percorrere un sentiero ad anello che parte dal parcheggio del camppo sportivo di Dro. Il percorso è adatto anche a famiglie con bambini però vi consigliamo di indossare degli scarponcini alti e di portare una borraccia d’acqua.

Info utili

Sentiero: Sentiero biotopo delle Marocche
Percorso: Marocche, Orme dei dinosauri, Lago di Cavedine, Centrale di Fies, Laghisoli, Marocche
Lunghezza percorso: 7,2 km
Durata percorso: circa 3 ore
Dove: Dro, Trento

Scopri di più

7. La foresta dei Violini

© Foresta dei Violini – Fototeca Trentino Sviluppo Sviluppo – P. Masturzo

Nella splendida Val di Fiemme si trova un bosco molto particolare, il Bosco che Suona. I suoi abeti rossi sono molto pregiati ed erano utilizzati come legno di risonanza dai grandi maestri liutai come Stradivari, i Guarnieri e gli Amati.

Qui ogni estate, in concomitanza con il festival musicale I Suoni delle Dolomiti, si svolge un rito musicale unico al mondo. Alcuni dei musicisti di fama internazionale, che partecipano al festival scelgono un abete del bosco. Ne segue una vera e propria cerimonia di battesimo dell’albero scelto, durante la quale Marcello Mazzucchi rivela il “carattere” e la storia dell’abete. Capito spesso che l’artista riconosca una somiglianza con il suo albero  Se siete in zona durante il periodo del battesimo degli alberi vi consigliamo di partecipare assolutamente all’evento. Il rito si conclude con l’esecuzione di un brano che l’artista dedica al suo albero.

Tra i vari musicisti e compositori internazionali che hanno scelto un abete citiamo Uto Ughi, Mario Brunello, Daniel Hope, Ilya Grubert. Per scoprirli tutti potete fare una passeggiata nel bosco e andare a caccia del vostro artista preferito. Gli abeti sono contrassegnati da una targa.

Info utili

Come arrivarci: a piedi, in bici, in macchina
Dove: Predazzo, Val di Fiemme

Scopri di più

8. Le Dolomiti del Trentino

Lungo l’arco alpino orientale si sviluppa un particolare gruppo montuoso chiamato Dolomiti, dal particolare tipo di roccia che le compone, la dolomia o roccia dolomitica. Nel 2009 sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La sezione delle Dolomiti si divide tra il Trentino, l’Alto Adige, il Veneto e il Friuli Venezia Giulia.

Le particolari forme di queste montagne rocciose, la natura che le circonda e il panorama che si può ammirare in vetta vi lascerà a bocca aperta. Le Dolomiti devono assolutamente rientrare nelle cose da vedere in Trentino. Non importa se a piedi, in bici o in seggiovia. Armatevi di macchina fotografica e partite alla scoperta di queste meraviglie della natura.

Scopri di più