“Ogni giorno un nuovo oggetto degno di nota, ogni giorno immagini vive, grandi, peregrine, e un tutto ch’è vissuto a lungo nel pensiero e nel sogno, ma che l’immaginazione non bastava mai ad afferrare.”

Sono queste le impressioni che Wolfgang von Goethe riporta nel suo celebre saggio Viaggio in Italia al momento del suo incontro con la Città Eterna. E non avrebbe potuto avere più ragione. La sensazione che si ha vivendo a Roma è che essa sia inesauribile: una vertigine che si dilata tanto nel tempo, quanto nello spazio. E’ una profondità che toglie il fiato, secca la bocca e lascia senza parole. Figuriamoci se si visita la città per la prima volta. Fondamentalmente, dietro ogni angolo si nasconde un pezzo di storia, non sempre così nascosto, per la verità. Ecco perché sarebbe impossibile ingabbiare una simile ricchezza nello spazio di poche righe.

Dalle vestigia della Roma Imperiale, passando per il Colosseo, per cui proprio in questi giorni è partita un’importante opera di restauro, i Fori, il Mercato Traianeo e le Terme di Caracalla; e come dimenticare il Circo Massimo, il più grande per le corse di cavalli. Le testimonianze di un passato millenario non sono solo in superficie: sotto le strade, sotto le innumerevoli basiliche c’è tutto un mondo; la Roma sotterranea delle catacombe: usate dalla comunità cristiana per sfuggire alle persecuzioni.

Risalendo la china del tempo, si giunge poi al trionfo del Rinascimento e, in particolare, del Barocco, lo stile che, forse più di tutti, ha dato l’impronta attuale alla città di Roma. E’ il barocco della Controriforma, quello delle infinite cupole che approfondiscono il cielo. Quello dell’attuale pianta della Basilica di San Pietro, con il celebre colonnato ad opera del Bernini. Ma è anche il barocco che evolve nel rococò nella splendida Fontana di Trevi, resa famosa in tutto il mondo dalla scena de La dolce vita di Fellini, in cui la provocante Anita Ekberg, avvolta in un vestito nero, si bagna nelle acque della fontana invitando Marcello Mastroianni.

Durante la vostra visita, una delle passeggiate più belle e semplici vi permette di partire dal Colosseo, seguire Via dei Fori Imperiali, e arrivare a Piazza Venezia, con il Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II, meglio conosciuto come Vittoriano o Altare della Patria. Da qui, proprio di fronte a voi comincia Via del Corso, la celebre via dello shopping. Se la percorrete tutta quanta, arriverete a Piazza del Popolo, l’antica Porta Nord della città cinta dalle Mura Aureliane. Nella piazza confluiscono Via del Babuino, Via Ripetta e Via del Corso, le tre arterie principali del centro storico di Roma. Frutto del mecenatismo papale rinascimentale e antica sede di giochi, fiere, spettacoli popolari ed esecuzioni capitali, la piazza è sicuramente una delle più famose al mondo. Qui erano soliti passare personaggi simbolo della romanità come il poeta Trilussa o Pasolini; qui l’atmosfera che si respira è incredibile. Fermatevi e visitate le due chiese gemelle di Santa Maria di Montesanto e Santa Maria dei Miracoli. Oppure sedetevi al centro, sotto l’Obelisco Flaminio, il più antico e il secondo più alto di Roma.

Da qui, siete a due passi da Piazza di Spagna. Qui, la cornice offerta dai palazzi color ocra, la fontana del Bernini e la scalinata su cui si erige la chiesa Trinità dei Monti contribuiscono a creare un’atmosfera raffinata e settecentesca. Sempre qui hanno abitato personaggi illustri come John Keats  e Percy Bysshe Shelley e, da sempre, la piazza è stata il cuore culturale della città. Arrivati qui, vale davvero la pena salire sulla collina del Pincio e godere della magnifica vista su Roma dall’alto; magari al tramonto, quando i toni pastello della città si legano al cielo in un abbraccio punteggiato di cupole.

Questi vogliono essere soltanto degli spunti, per la vostra visita a Roma. Delle suggestioni, perché siate voi a scegliere quale viaggio e a quale profondità scendere. L’opportunità che vi offro è quella di soggiornare presso l’Hotel 4 Stelle Albani Roma (77% recensioni positive e Certificato di Eccellenza 2014su Tripadvisor.it) con colazione per soli  32€ a persona. L’albergo sorge in posizione ottimale per visitare la città: si trova infatti a due passi dalla stazione Termini e dalle fermate della metropolitana linee A e B. In poco tempo potrete attraversare il Tevere e arrivare al Vaticano, oppure potete godervi una splendida passeggiata nei giardini della vicinissima Villa Borghese che ospita alcuni dei capolavori più famosi di Antonio Canova. Nel caso vi muoveste in macchina, il parcheggio è gratuito, così come la connessione Internet Wi-Fi.

Vi lascio quindi sulla soglia di una delle città più belle al mondo, se non forse la più bella, con un piccolo suggerimento: se cogliete al volo quest’opportunità, il 3 Agosto potrete godere dell’iniziativa del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, #DomenicaalMuseo. Ogni prima domenica del mese, infatti, tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente. Quale occasione migliore, visto che siete a Roma?

Artikelbild_rom_Rome from Castel Sant’Angelo, Italy.

Clicca qui per prenotare l'Hotel

1

Più Soggiorni in Italia

Ricerca

Ti aiuterò a cercare l'offerta migliore

Cerca qui sotto il tuo Hotel

Newsletter

Vuoi essere aggiornato e non lasciarti sfuggire le offerte? Registrati alla newsletter!

Vacanza All Inclusive?

Vacanza in Europa?