Madison Square Garden è senza dubbio l’equivalente moderno del Colosseo. Quasi ogni sera della settimana, questa location ospita un evento degno di essere raccontato: concerti di artisti di fama mondiale, gare sportive e anche feste private. Il Madison Square Garden offre l’ esperienza memorabile di una vita.    Nearly every night of the week, it plays host to some form of spectacle of grandeur. Whether it be a concert with one of the world’s top musical performers, or seeing some of the best athletes the world has to offer doing their thing, walking through the doors of Madison Square Garden guarantees you a memorable experience.

Una notte al Madison Square Garden

Non penso che riuscirò a dimenticare la mia esperienza al Madison Square Garden così facilmente. Era un giorno di Novembre estremamente freddo e i 3 giorni precedenti li avevo trascorsi a passeggiare tra le vie di New York ammirando i suoi immensi grattacieli. Quando vedi per la prima volta il madison Square Garden è come se vedessi un diamante sulla spiaggia mentre sei al mare. Semplicemente inaspettato e bellissimo!

Per chi di voi che non ha mai avuto il piacere di stare accanto a un giocatore professionista NBA, il percorso verso il Madison Square Garden è il più vicino esempio di esperienza. Sui muri delle’ entrata sono appesi ad altezza naturale i poster dei campioni della squadra dei New York Knicks Basketball. Solo quando ti avvicini, ti rendi conto di quanto tu sia piccola in confronto a questi supereroi.

Madison Square Garden

Quella sera al Madison c’era l’hockey sul ghiaccio: New York Rangers contro Colorado Avalanche. L’ atmosfera era elettrica. Migliaia di New Yorkers bevevano birra e mangiavano pretzels, discutendo sulle tattiche, criticando le performance dei giocatori…insomma atmosfera tutta italiana! Premetto che non avevo alcun’ idea delle regole dell’ hockey sul ghiaccio, ma nonostante questo era difficile non essere trascinati dall’atmosfera conviviale. Devo dire che le bevande non aveva i prezzi più bassi del mercato e quindi ho rinunciato a qualche pausa toilette e mi sono goduta il game fino alla fine.

Appunto i bagni…potete immaginare migliaia di persone in uno stadio? Immaginate i bagni dello stadio? Sono sicura che vi state immaginando i bagni sbagliati: la pulizia di questi ultimi era da far invidia persino a Buckingham Palace!

Game Time

devo dire che il giocatore medio di NHL (National Hockey League) è un’ eccezione tutta sua: alto, possente, non particolarmente attraente e incredibilmente bravo a giocare hockey sul ghiacchio (o almeno a me pareva). La partita inizia e intorno a me sento crescere la tensione…il primo punto non si scorda mai. Il giocatore non solo viene applaudito da migliaia di persone, ma queste si alzano in piedi simultaneamente e si mettono a cantare…ogni singola volta che un punto viene segnato! In media 7 volte in una partita…il tetto del Madison stava per scoppiare e le mie orecchie erano ormai spacciate…

Ma come poter rinunciare a un pezzo di esperienza autenticamente new yorkese per il proprio udito?