La notte di San Silvestro noi Italiani, come da tradizione, ci concediamo un bel cotechino (o uno zampone) a discrezione, una grossa cucchiaiata di lenticchie calde e succose e a mezzanotte, dopo il consueto conto alla rovescia stappiamo una bella bottiglia di spumante. Già più strano è l’obbligo indiretto della biancheria intima rossa, che in Argentina è invece rosa. Vi siete mai chiesti quante strane tradizioni ci sono per festeggiare il Capodanno nel mondo?

6

Oggi voglio raccontarvi alcune delle più originali tra quelle che ho scovato nel web, con la speranza di istruirvi se avete per caso scelto una di queste mete per il vostro Capodanno fuori porta! Se avete bisogno di un Hotel e le mete vi incuriosiscono date un’occhiata qui!

Capodanno nel mondo – Il Brasile ed il Capodanno

Una tradizione rigidamente osservata per il Capodanno è quella dell’indossare intimo bianco, che ha il compito del tenere lontani gli spiriti malvagi. Altra importante tradizione è quella di correre in spiaggia per saltare 7 onde porta fortuna, ognuna delle quali simboleggia uno dei sette giorni della settimana del Nuovo Anno. Bene, è proprio al mare ed alla spiaggia che sono legate la maggior parte delle tradizioni brasiliane per il Capodanno, la seconda è quella di fare regali alla dea Yemanja, regina del mare che a quanto raccontano le legende ama in modo appassionato i doni floreali.

Basta lasciarne qualcuno nell’acqua: se tornano indietro è un buon segno, in caso opposto preparatevi a ritentare la sorte il prossimo anno. Il luogo clou dei festeggiamenti? Come potete ben immaginare è Copacabana: da ogni parte del Brasile la gente accorre per poter assistere ai fuochi d’artificio sul mare.

7

Capodanno nel mondo – il Capodanno in Cile

Nessuna notizia su cotechino e zampone, ma pare proprio che in Cile per la mezzanotte del 31 tutti buttino giù una cucchiaiata di lenticchie, per un anno di lavoro, soldi e prosperità. Un’altra interessante tradizione è quella del lavare meticolosamente la casa, dentro e fuori, per eliminare l’energia negativa.

clean

Capodanno nel mondo – Colombia

Bene, la situazione comincia  farsi strana in Colombia, dove uomini e donne fanno un bel giro del quartiere con una valigia vuota al seguito, che è di buon auspicio per un anno ricco di viaggi e nuove scoperte.

Flughafen_Mädchen_Koffer_Karte_Urlaub_Reisen

Capodanno nel mondo – Finlandia e Germania

La fortuna in Germania e Finlandia la si costruisce gettando del metallo bollente in una bacinella di acqua fredda. In Germania per di più, c’è dell’altro: si deve infatti toccare uno spazzacamino o strofinare della cenere sulla fronte.

Tipicamente tedesco è il Feuerzangenbowle, la bevanda della fraternità e delle associazioni studentesche a base di vino, cannella, chiodi di garofano, buccia d’arancia e rum. Nelle regioni protestanti si consuma l’aringa affumicata che sembra essere inoltre un ottimo riparo dalle sbronze.

1234

Capodanno nel Mondo – uno sguardo al Giappone

Un grande auspicio per il nuovo anno, i Giapponesi lo danno con una retata di pulizie. I festeggiamenti del Toshigami, divinità che protegge il Nuovo Anno, durano per tutto lo Shogatsu (fino al 3 gennaio) e per l’occasione gli isolano usano appendere decorazioni di rami di pino e bambù o di fili di paglia all’ingresso delle loro case. Scoccata la mezzanotte le campane del templi buddisti suonano 108 volte per allontanare i peccati dagli uomini.

giappone

Capodanno nel mondo – Le tradizioni inglesi

In Gran Bretagna si usa fare un vero e proprio veglione, a base di tacchino ripieno di castagne e Christmas Pudding, un ottimo dolce al cucchiaio che per l’occasione è arricchito di monete.

I giochi tipici da veglione non mancano: saltare in un cerchio di 13 candele accese senza spegnerle, o aprire la porta del retro della casa e chiedere al primo uomo con i capelli scuri di girare verso la porta principale con pane, sale e carbone, cosìcche gli abitanti della casa per il nuovo anno abbiamo cibo, denaro e calore a sufficienza.

thanksgiving_turkey_truthahn

Capodanno nel mondo – E in Russia?

In Russia il Capodanno si festeggia ben 2 volte: una prima il 31 dicembre secondo il Calendario Gregoriano ed una seconda il 13 gennaio, secondo quello Giuliano. Il 31 dicembre si imbastisce l’albero e si attende la mezzanotte scoccare dalle Campane vicine al Cremlino per mangiare prugne secche farcite di nocciole e coperte di panna acida. L’Anno Nuovo va accolto secondo i russi: al dodicesimo rintocco della mezzanotte aprono infatti la porta di casa per accoglierlo.

shutterstock_164552897_Moskow