Il 25 dicembre dello scorso anno, è uscito un film che ha avuto risonanza grandissima tra gli appassionati dello sci: Streif: One Hell of Ride. Cosa è lo Streif e quali altre piste da sci scatenano lo stesso quantitativo di adrenalina? Ecco una classifica delle piste da sci più spaventose e adrenaliniche, una collazione per soli Esperti!

ski_gondel_skilift_austria_österreich_winter_219420313

Le piste da sci più spaventose e adrenaliniche – lo Streif

La discesa di Hahnenkamm a Kitzbuehel si svolge fin dal 1937 e non c’è null’altro che provochi la stessa scossa famelica di Adrenalina. Chiunque riesca a vincere questa competizione sportiva guadagna tra i colleghi un rispetto senza pari e lo Streif è famoso per essere la parte più complicata, nonchè la sfida più intensa del circuito. Avete vissuto momenti emozionanti sul percorso in questione? Pubblicateli con l’hashtag #STREIF.

Dove siamo? In Austria e qui trovate i migliori Hotel nei pressi delle piste classificati per rapporto qualità/prezzo.

streif

Controlla i prezzi degli Hotel

Le piste da sci più spaventose e adrenaliniche – Harakiri

Quella di Harakiri a Mayrhofen è la pista da sci più ripida da affrontare, con una pendenza pari al 78% (in Italia la massima è del 73% a La Thuile) e si trova tra le Alpi svizzere. Conoscete il significato del nome? E’ giapponese ed è la parola usata per descrivere un suicidio espiatorio: già da brivido!

La discesa segue la linea della seggiovia Knorren e dopo 1000 metri relativamente light si arriva a 400 metri di muro, seguiti da una curva e un falsopiano che immette nel rettilineo finale che conduce direttamente ai piedi della seggiovia.
myfair

Controlla i prezzi degli Hotel

Le piste da sci più pericolose e adrenaliniche – La Chavanette, Avoriaz

Il nome non è il primo a venire in mente agli sciatori, eppure gli esperti al solo nome sentono montare il terrore. Il cosiddetto Muro Svizzero ha un’angolazione tale da non permettere a chi è in cime di vedere cosa è in basso.

Il Passo della Chavanette o Muro Svizzero, si trova nel comprensorio sciistico delle Portes du Soleil, sul confine tra Francia e Svizzera e può essere raggiunto e dal Resort francese di Avoriaz e dalle città svizzere di Los Crosets e Champery. Il passo è riconosciuto nella classifica internazionale con il colore arancione: ciò significa che è tanto difficile da esulare la classificazione di pista nera.

Le piste da sci più pericolose e adrenaliniche – St Anton, Valluga

Questa discesa, che si trova dietro il Resort di Zurs è fuori dal comune, bisogna solo avere abbastanza polso da gettarsi nell’impresa e non a caso si tratta dell’area sciistica svizzera con il maggior coefficiente di difficoltà. Potete entrare nel tratto finale della cabinovia con gli sci, solo se accompagnati da un’esperta guida alpina: la discesa termina in un precipizio e sbagliando l’angolazione finirete sulle rocce, 700 metri al di sotto.

Le piste da sci più pericolose e adrenaliniche – Grand Couloir a Courchevel

Tra i tre picchi del Couloir questo è quello più selvaggio e l’unico che in realtà è segnato sulle mappe come discesa. La parte più difficile è quella dalla cabinovia a La Saulire.

Le piste più spaventose e adrenaliniche – Tortin, Verbier

Come per molte piste del genere, il livello di terrore di Verbier è proporzionale allo spessore della coltre di neve: in una stagione buona come questa pare più difficile rendersi conto della reale altezza. L’accesso alla pista è tramite una sciovia, da cui poi girate a sinistra su un pendio vasto ma ripido.
Il segreto è quello di prendere bene l’inizio, in cui è più facile stare in piedi  e in buone condizioni di polvere, si tratta di una corsa gloriosa e sicura, ma quando è ghiacciata, uno slittamento può portare a un lungo e pericoloso scivolo.