Backpacking in Thailandia: la cosa suona a dir poco emozionante – e di certo lo è! La maggior parte di noi preferirebbe andare sul sicuro quando si viaggia in un paese straniero con una cultura diversa e prenotare un pacchetto vacanza, e si potrebbe dire la stessa cosa anche in Thailandia.

Ma la Thailandia è una destinazione che è particolarmente ideale per una vacanza zaino in spalla: rispetto alle destinazioni di vacanza in Europa il prezzo medio per l’alloggio nel sud-est asiatico è molto ragionevole, e non dovrete preoccuparvi del cibo. Per una manciata di quattrini avrete un pranzo da regali! 

dsfrgfdrhgt

Ho chiesto a due dei miei lettori se volessero condividere con noi le loro esperienze derivate dal recente viaggio con zaino in spalla attraverso la Thailandia. Johanna e Dominik, entrambi di 20 anni, sono partiti tra marzo e aprile scorso per due settimane di viaggio al fine di conoscere le persone e la cultura del luogo, rilassandosi su bellissime spiagge.

Perchè proprio in Thailandia?

Johanna e Dominik mi raccontano che in realtà non era la prima destinazione cui avevano pensato, ma la Thailandia era la sola ad avere temperature ottimali nel periodo da loro designato al viaggio. A fargli scegliere proprio la Thailandia è stato il desiderio di vivere una bella vacanza rilassante in spiaggia, con possibilità di fare escursioni e marina e nell’entroterra, per combinare l’avventura di una traversata nella foresta.

Phuket Andaman Sea Thailand

Il loro obiettivo era quello di conoscere e scoprire qualcosa di nuovo, una cultura lontana e sotto certi punti di vista, più autentica rispetto all’occidentale, mangiata dalla globalizzazione. La Thailandia è spesso descritta su internet come la destinazione ideale per gli escursionisti inesperti ed è possibile leggere un sacco di esperienze di altri backpackers e chiedere loro domande nei forum.

Cosa vi è piaciuto di più del viaggio? Cosa è necessario avere con sè quando ci si dirige in Thailandia?

Johanna mi dice d’essere stata la mente del viaggio, o meglio il braccio, dal momento che ha preparato tutto lei per la partenza. Per farlo si è affidata ad uno dei tanti forum online per backpackers che spesso pubblicano delle packing list. Fatto ciò ha comprato una guida e si è messa a pianificare il percorso via terra che portasse alla meta. Un paio di mesi prima si è informata circa tutte le vaccinazioni obbligatorie. Non ci sono vaccinazioni obbligatorie quando si viaggia in Thailandia, ma il vaccino contro l’epatite A e B, è altamente raccomandato. Tutto il necessario per poter sopravvivere è facilmente trovabile e certamente più a buon mercato, ecco le loro dritte. 

Tropical holidays in Thailand

Le cose più importanti per il viaggio sono state a loro dire crema solare e spray antizanzare, ma il loro costo pare triplicato in Thailandia a causa dell’altissima richiesta da parte dei turisti stranieri. 

Dettagli succosi: quali sono i prezzi medi per un volo e quale la lunghezza di viaggio?

james bond island I prezzi variano parecchio in base ad alcune varianti. Si può iniziare da €400 a prendere fino a € 1.000 per un volo diretto – a volte fino a € 1.500. Il periodo di viaggio può avere grande rilevanza. C’è una differenza di prezzo fino a € 200 al momento della prenotazione lo stesso volo da un Lunedi ad un Mercoledì ad esempio. Il loro viaggio è durato circa 16 ore e quelle di volo sono state 12.

Il viaggio tra Koh Phangan, Ko Tao e Koh Samui

Raccontateci qualcosa del viaggio: le tappe che vi hanno colpito e quelle che avreste evita

Finora sono stata io moderatrice del racconto, ma ora preferisco lasciarvi alle parole di Johanna. Buona lettura!

Proprio perché non abbiamo avuto abbastanza tempo per vedere davvero tutto abbiamo considerato ‘solo’ di esplorare la costa orientale della Thailandia e poi concentrarci solo sulle isole di Koh Phangan, Koh Tao e Koh Samui. Le isole sono tutte abbastanza vicine l’una all’altra e in barca ci vogliono un massimo di 2 ore per passare dall’una all’altra.
full_moon_party_thailand_koh_phangan_161907398Su Ko Phangan ci sono il Full Moon Party e l’Half Moon Partyche: il primo si svolge una volta al mese e ha circa 30.000 visitatori. I prezzi per l’alloggio aumenteranno in questo periodo. Per i patiti di animali anche Phangan è praticamente il paradiso.

Ogni giorno nelle piscine dei bar e nei bungalow personali si tengono party, ma non bisogna pensare a Ko Phangan come una zona prevalentemente notturna. Abbiamo deciso di vedere la cascata Than Sadet: vi consiglio di andarci in jeep o almeno con un taxi., anche se al momento della nostra visita purtroppo non c’era davvero molto da vedere presso la cascata, dato che come ci hanno spiegato non pioveva da oltre 3 settimane.

A circa 100 metri dalla cascata c’è una splendida baia. 

Poi siamo andati in traghetto verso Koh Tao (circa € 13 a persona) e ci siamo imbattuti in un vero paradiso per lo snorkeling e le immersioni! Non troverete mai così tante scuole di sub per un prezzo ragionevole e spesso i corsi includono pernottamento e pasti.

Koh Samui è spesso chiamato il paradiso dei pacchetti vacanze! Le località qui sono un po ‘più lussuose, più grandi e più propriamente turistiche. Ci siamo fidati della nostra guida turistica e abbiamo prenotato l’alloggio con un giorno di anticipo. Per soggiornare presso l’Hutcha Resort ci servivano 15 € a persona a notte con colazione inclusa e abbiamo ancora avuto un enorme piscina con bar. A Koh Samui abbiamo visitato il mercato che si svolge ogni settimana e abbiamo mangiato squisitamente. Si potrebbe davvero acquistare letteralmente qualsiasi cosa: da un falso Rolex al prezzo di €5 a metà di un maiale! Presso la reception del nostro villaggio abbiamo anche prenotato un tour in canoa di Ang Thong Marine Park.

A € 50 non era esattamente il più economico, ma ne è valsa la pena: i prezzi davvero non contano quando si ha la possibilità di guardare la natura completamente incontaminata. Da Koh Samui siamo poi tornati a Bangkok.

thailand_beach_longboat_52177432

Avevamo prenotato un trasferimento da Koh Samui per l’aeroporto di Surathani e pagato € 20 a persona. Per il volo interno è venuto a circa 60 €. Avevamo già prenotato l’hotel di Bangkok, modalità Sathern hotel, in anticipo su internet e pagato € 60 a persona a notte compresa la prima colazione. L’hotel era assolutamente pazzesco!

La nostra camera era al 31 ° piano con vista sullo skyline di Bangkok. C’era anche uno sky bar al 40 ° piano e la piscina era piuttosto alta.

Ricordate che i viaggi interni alla Thailandia hanno costi relativamente esigui, se ne trovano anche per 20 euro a tratta e questo può agevolarvi se avete un pò di tempo e volete fermarvi per un tour. Alternativa validissima sono tuttavia i traghetti, o gli scooter d’acqua per i più intraprendenti.’

Ringrazio questi due Backpacker per il loro racconto e vi auguro buon divertimento sul mio blog, Stef!