Proprio nella provincia cinese di Chongqing tra il 1960 e il ’70, il complesso nucleare militare 816 era uno dei segreti meglio custoditi della guerra fredda. Proprio in Cina nel 1966 ha avuto inizio la costruzione della più grande centrale nucleare al mondo, raffreddati i rapporti con l’ex Unione Sovietica.

shutterstock_434742862

Per quasi 17 anni più di 60.000 soldati hanno lavorato per il complesso sotterraneo. I Tunnel vantano una lunghezza totale di oltre 20 chilometri, con 18 cavità artificiali e una superficie di oltre 100.000 metri quadrati. Oggi questo colosso diventa una vera e propria attrazione in regione, grazie all’apertura al pubblico ed all’installazione di nuove luci e nuovi record audio.

Nuove installazioni audio e luminose: gli ospiti impazziscono

Dal 2010, una piccola parte della pianta è stata aperta ai turisti cinesi. Non è facile ridipingere il più grande sistema al mondo di grotte artificiali e solo un terzo del percorso è stato attualmente aperto ai turisti internazionali.

Non essendo mai entrato in funzione, l’impianto non mette a rischio di radiazioni nucleari, ma è un vero colosso del terrore.

centrale

Chongqing è una vera e propria metropoli industriale, in cui il cielo grava con il suo grigio perenne ed è attraversata dal fiume Jialing e dal tratto superiore del fiume Yangtze.